Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 01:01 - 26/1/2015
  • 377 utenti online
  • 20942 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
CALCIO FEMMINILE

A tentare di giocarsela. La 2° giornata di ritorno del campionato femminile nazionale di serie B, girone A, ha in programma domani, domenica 25 gennaio, la gara tra Villacidro e Real Aglianese, ovvero la sfida tra l’ottava forza della classifica, con 16 punti, e l’undicesima,

BASKET

L'A.S. Pistoia Basket 2000 Giorgio Tesi Group comunica che il contratto con l'atleta Linton Johnson è stato rescisso consensualmente

VOLLEY LA FENICE

Beconi rispetto alla gara precedente recupera Gioffredi ma perde Dessì e Melani Alessia, Sabatini (infortunata) ed ancora una volta Lelli (impiegata in serie D date le assenze). Dunque ancora una volta la squadra non è al completo e le difficoltà vengono fuori dato anche uno scarso impegno delle presenti

VOLLEY LA FENICE - SERIE D

Il derby è dell'Appennino che contro una buona Fenice, fa valere tutta la maggiore esperienza e la coesione di una squadra che gioca insieme da anni

REAL AGLIANESE

Lo spareggio-salvezza ha partorito un pareggio. È terminata 0-0 Real Aglianese – Torino, sfida tra la quart’ultima e penultima forza della classifica, partita valida per la 1° giornata di ritorno del campionato femminile nazionale di serie B, girone A

SERIE B FEMMINILE

Una gara per cuori forti. Domani, domenica 18 gennaio 2015, il calendario del campionato femminile nazionale di serie B, girone A, propone, per la 1° giornata del girone di ritorno, il confronto tra il Real Aglianese e il Torino

CALCIO

Il prossimo martedì 20 gennaio alle ore 18 inizierà un nuovo corso per aspiranti arbitri all'interno dei locali sezionali, in via del Chiassone a Chiesina Montalese

HC PISTOIA

Per questa competizione la società pistoiese ha voluto dare fiducia ai suoi giovani; infatti sono stati i suoi under 21 con alcuni atleti della senior a disputare le gare ed anche sulla panchina ha esordito il coach Mucci Caterina anche lei molto giovane

STORIA


È' una di quelle giornate bellissime, settembrine;albeggia . Tra il mare e la spiaggia su fino alle dune, sono fioriti ,a distesa,i gigli bianchi,il cui profumo si diffonde lontano. Dietro le pinete.

 

INCONTRI D'ARTE

Gli Incontri d’Arte 2015, ideati e organizzati dalla Fondazione Banche di Pistoia e Vignole-Montagna Pistoiese, inizieranno con le visite guidate a due importanti mostre presenti a Pistoia e a Prato

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle

PREMIO CEPPO

I membri della Giuria letteraria hanno designato gli autori finalisti della 59^ edizione del Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia, quest'anno dedicato alla poesia, e nominato il vincitore del Ceppo Internazionale Bigongiari.

MOSTRA AL MUSEO MARINI

L’'artista fiorentino presenta negli spazi espositivi di corso Fedi circa trenta quadri realizzati perlopiù negli anni Settanta e Ottanta, periodo in cui è nato un rapporto di amicizia profonda e collaborazione con l’'architetto Giovanni Michelucci

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle.

TRIBUTO

La ViBanca di Pistoia ha dedicato a Sigfrido Bartolini il proprio  Calendario 2015 scegliendo, per illustrarlo, i famosi Monotipi dell'artista, opere pittoriche eseguite dal 1947 al 1955

RASSEGNA DI FILM

Con la priezione del film "Pranzo di ferragosto" prende il via il ciclo dedicato alla "Terza Età". L'appuntamento è per venerdi 9 gennaio alle ore 16 presso la sala L.Lama della Cgil di Pistoia.

Quel giorno passò rapidamente e nel cielo vespertino, .....
L'ultima bottiglia
di champagne
si diffonde nell'aria
in .....
È tornato agosto a Treppio
il primo.

La casa .....
"Ecco sto alla porta e busso". .
Siamo sospesi nelle .....
L’Agenzia Formativa Ascom Servizi Confcommercio informa che .....
LENERGIA, affermata società fornitrice diretta di energia .....
L’Agenzia Formativa Ascom Servizi Confcommercio informa che .....
Cerco lavoro a Pistoia(e provincia) e a Prato
Gli orari: dal .....
SERRAVALLE
San Lodovico di Tolosa: il santo che salvò due volte Serravalle

9/5/2012 - 16:04

E’ stato da poco presentato il progetto di restauro dello splendido San Lodovico di Tolosa di Donatello, capolavoro in bronzo conservato presso il Museo dell’Opera di Santa Croce a Firenze; l’iniziativa è inserita in un’ampia campagna di restauri in attesa della mostra sulla scultura rinascimentale prevista nel capoluogo toscano per il 2013.
C’è un altro monumento, tuttavia, che rappresenta il giovane santo e che merita di essere ricordato non solo per il suo valore artistico, ma anche e soprattutto per quello affettivo: è la statua di San Lodovico esposta all’interno della Chiesa di Santo Stefano a Serravalle Pistoiese, attribuita dalla storica dell’arte Fiamma Domestici a Benedetto Buglioni (artista formatosi presso Andrea della Robbia e autore, tra l’altro, di alcuni ornamenti del fregio dell’Ospedale del Ceppo di Pistoia).
L’opera, restaurata dalle allieve dell’Opificio delle Pietre Dure, è particolarmente cara agli abitanti di Serravalle Pistoiese. Poche persone, del resto, sono devote al loro santo protettore come questa popolazione, per i quali San Lodovico di Tolosa non è un semplice nome sul calendario, ma l’identità e l’essenza stessa della comunità.
Alle spalle del Santo vi è una graziosa leggenda che narra come, nella seconda metà del XIII secolo, un bambino forestiero costretto a chiedere la carità avesse trovato ospitalità presso il castello di Serravalle. Quel bambino altri non era che Lodovico D’Angiò (1274-1297), figlio del re di Francia che, dopo aver rinunciato al trono a favore del fratello Roberto, indossò il saio francescano divenendo prima Vescovo e poi, dopo la morte avvenuta ad appena 23 anni, Santo. Egli si sarebbe ricordato della generosità degli abitanti di Serravalle quando, nel 1306, rispose alle loro preghiere salvandoli dal saccheggio dei Lucchesi, che avevano appena finito di razziare Pistoia. Secondo la leggenda, il Santo apparve sugli spalti del castello avvolto da una nube splendente, con una spada fiammeggiante in una mano e il pastorale nell’altra; i Lucchesi furono effettivamente respinti e Serravalle, riconoscente, fece di San Lodovico il proprio patrono, appellandosi a lui in tutti i momenti di difficoltà. Si dice che il Santo abbia salvato Serravalle anche durante la Seconda Guerra Mondiale, quando impedì la detonazione del treno carico di esplosivo che i tedeschi in ritirata volevano usare per distruggere il paese.
La ricorrenza del benevolo Santo viene celebrata solennemente ogni 19 agosto, anniversario della sua morte; da sette secoli, la tradizione si rinnova con la partecipazione affettuosa di tutta la popolazione, che da generazioni coltiva nei confronti di San Lodovico una devozione vivissima.
Giorno dopo giorno, il profondo legame che unisce Serravalle Pistoiese a San Lodovico continua ad essere testimoniato dalla bella statua di Benedetto Buglioni, che presenta il Vescovo con guanti e mitria, mentre il piviale ricopre l’abito francescano; con il braccio sinistro il Santo trattiene amorosamente il modellino del paese circondato dalle sue mura. Il messaggio è chiaro: nessuno oserà attaccare la città, finché questa sarà custodita da San Lodovico.
 
di Elisa De Montis

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: