Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 18:03 - 29/3/2015
  • 365 utenti online
  • 25530 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
SCHERMA

Negli ultimi due fine settimana praticamente l’intero organico della Chiti Scherma si è trasferito in pedana, raccogliendo ottime prestazioni in ogni categoria.

HOCKEY PISTOIA

Inizia la prima squadra con il Campionato Nazionale Italiano di Serie A2 di hockey su prato che va a Roma a render visita all'SS lazio in una partita delicatissima in chiave salvezza. Domenica sarà la volta della Under 21 al Frascari contro Cus Padova e degli under 14 a Pisa

VOLLEY LA FENICE

Grandi miglioramenti per le cucciole di Vezzosi che nella tappa di Domenica 22 Marzo affrontano la Pallavolo Buggiano di Bagni e la Mazzoni Verde

SCUOLA VOLLEY PISTOIESE

Puntando in alto continua ad allenarsi con impegno aspettando l'11 aprile, data in cui inizieranno i play off con girone all'italiana per vincere il titolo di serie D

VOLLEY LA FENICE

Avvio di gara con novità: in campo la regista Sara Allori (98, nella foto), che giocando uno stellare primo set orchestra un ottimo set facendo girare al meglio tutte le attaccanti in campo che rispondono alla grande e per le lucchesi nessuna possibilità di rientrare (25-17)

CALCIO

Il Comitato Organizzatore del Trofeo di calcio scolastico "Memorial Claudio Sermi", riunitosi in data 6 marzo 2015, ha deliberato che la 9^ edizione si svolgerà il giorno 1 aprile 2015, con la solita formula dei 2 concentramenti più le finali, secondo il seguente calendario

HOCKEY PISTOIA

Un occasione perduta, questa è la definizione che si può attribuire a questa gara

BASKET

Si tratta di un evento eccezionale, rivolto ai ragazzi dagli 8 ai 17 anni di età, che prevede, per ogni giornata, un doppio ciclo di attività (16-18 e 18-20, accreditamento mezz’ora prima)

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle

MOSTRA

L'iniziativa nasce da uno scambio di opere tra Comune di Pistoia e Galleria dell'Accademia. La mostra si può visitare fino all'11 ottobre

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA

Anche Pistoia ha aderito alla ventitreesima edizione delle Giornate Fai di Primavera in programma sabato 21 e domenica 22 marzo con l'iniziativa La memoria della città, un itinerario tra storia e arte. Per l'occasione sarà possibile visitare il trecentesco Palazzo Comunale

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle

ADECH - IL FILM

ll film è una storia fantastica, ma dietro ogni mito e fantasia esiste sempre un verità velata, e la metafora è lo strumento idoneo per comunicare alla coscienza un qualcosa di astratto. Nel cast artistico spicca la partecipazione di Alessandro Benvenuti

PROMOZIONE DELLA LETTURA

Tutti i fine settimana presso la Zona  Libro della galleria, sarà attivo per i clienti un servizio di prestito e scambio libri. Inoltre, ogni mese saranno realizzate presentazioni di opere di autori pistoiesi

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle

MOSTRA

La mostra, composta da 45 repliche di quadri illustri, verrà inaugurata sabato 7 marzo alle 15 nella sala Maggiore del Palazzo Comunale. Potrà essere visitata fino al 6 aprile

Tu pensi che possa cambiare qualcosa?. . . .
Una .....
Da lontano si stagliava nella leggera foschia, l'antica .....
Quel giorno passò rapidamente e nel cielo vespertino, .....
L'ultima bottiglia
di champagne
si diffonde nell'aria
in .....
Salve,
sono una traduttrice di formazione universitaria con .....
Cerco lavoro nella cucina di un ristorante: cosa devo sapere .....
Confcommercio Montecatini Terme organizza per il mese di marzo .....
Gentilissimi amici. . .

Chi vi sta scrivendo è il Presidente .....
SERRAVALLE
San Lodovico di Tolosa: il santo che salvò due volte Serravalle

9/5/2012 - 16:04

E’ stato da poco presentato il progetto di restauro dello splendido San Lodovico di Tolosa di Donatello, capolavoro in bronzo conservato presso il Museo dell’Opera di Santa Croce a Firenze; l’iniziativa è inserita in un’ampia campagna di restauri in attesa della mostra sulla scultura rinascimentale prevista nel capoluogo toscano per il 2013.
C’è un altro monumento, tuttavia, che rappresenta il giovane santo e che merita di essere ricordato non solo per il suo valore artistico, ma anche e soprattutto per quello affettivo: è la statua di San Lodovico esposta all’interno della Chiesa di Santo Stefano a Serravalle Pistoiese, attribuita dalla storica dell’arte Fiamma Domestici a Benedetto Buglioni (artista formatosi presso Andrea della Robbia e autore, tra l’altro, di alcuni ornamenti del fregio dell’Ospedale del Ceppo di Pistoia).
L’opera, restaurata dalle allieve dell’Opificio delle Pietre Dure, è particolarmente cara agli abitanti di Serravalle Pistoiese. Poche persone, del resto, sono devote al loro santo protettore come questa popolazione, per i quali San Lodovico di Tolosa non è un semplice nome sul calendario, ma l’identità e l’essenza stessa della comunità.
Alle spalle del Santo vi è una graziosa leggenda che narra come, nella seconda metà del XIII secolo, un bambino forestiero costretto a chiedere la carità avesse trovato ospitalità presso il castello di Serravalle. Quel bambino altri non era che Lodovico D’Angiò (1274-1297), figlio del re di Francia che, dopo aver rinunciato al trono a favore del fratello Roberto, indossò il saio francescano divenendo prima Vescovo e poi, dopo la morte avvenuta ad appena 23 anni, Santo. Egli si sarebbe ricordato della generosità degli abitanti di Serravalle quando, nel 1306, rispose alle loro preghiere salvandoli dal saccheggio dei Lucchesi, che avevano appena finito di razziare Pistoia. Secondo la leggenda, il Santo apparve sugli spalti del castello avvolto da una nube splendente, con una spada fiammeggiante in una mano e il pastorale nell’altra; i Lucchesi furono effettivamente respinti e Serravalle, riconoscente, fece di San Lodovico il proprio patrono, appellandosi a lui in tutti i momenti di difficoltà. Si dice che il Santo abbia salvato Serravalle anche durante la Seconda Guerra Mondiale, quando impedì la detonazione del treno carico di esplosivo che i tedeschi in ritirata volevano usare per distruggere il paese.
La ricorrenza del benevolo Santo viene celebrata solennemente ogni 19 agosto, anniversario della sua morte; da sette secoli, la tradizione si rinnova con la partecipazione affettuosa di tutta la popolazione, che da generazioni coltiva nei confronti di San Lodovico una devozione vivissima.
Giorno dopo giorno, il profondo legame che unisce Serravalle Pistoiese a San Lodovico continua ad essere testimoniato dalla bella statua di Benedetto Buglioni, che presenta il Vescovo con guanti e mitria, mentre il piviale ricopre l’abito francescano; con il braccio sinistro il Santo trattiene amorosamente il modellino del paese circondato dalle sue mura. Il messaggio è chiaro: nessuno oserà attaccare la città, finché questa sarà custodita da San Lodovico.
 
di Elisa De Montis

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: