Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 17:04 - 19/4/2015
  • 594 utenti online
  • 16168 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
BASKET

Gara importante quella che ci aspetta contro Reggio Emilia, importante perché torniamo a giocare in casa dopo tanto tempo, importante perché affrontiamo una squadra fortissima come Reggio Emilia, importante perché la posta in palio sarà altissima, essendo forse questo l’ultimo treno per continuare a sognare i playoff

FRECCETTE ELETTRONICHE

Si è conclusa nelle settimane scorse la Champions Dart Toscana 2015 di freccette elettroniche che ha visto la partecipazione di due squadre della nostra provincia, la c.d.p.Bottegone e la Bubble Butt Bottegone entrambe della Casa del Popolo di Bottegone

BASKET

Entrano nel consorzio Martini e Pietrolati - Agenzia Sara Assicurazioni e Porrettana Gomme, azienda già presente nel pool dei partner del Pistoia Basket in qualità di Official Sponsor

HC PISTOIA

Sabato prossimo l'Hockey Club Pistoia va in Sardegna a rendere visita alla prima della classe, la Polisportiva Uras che veleggia in solitario con un buon vantaggio sulla seconda e lanciatissimo verso i playoff per la serie A1

MTB

Sfida, divertimento, coppette e quadri per i piccoli partecipanti alla 6° Gimkana Memorial Ballerini dell’Avis Bike Pistoia. Alla bambina più piccola al via e alla società più lontana i quadri ideati e realizzati dagli studenti del Liceo Artistico Petrocchi di Pistoia

VOLLEY LA FENICE

Buona la prima dei play-out per le ragazze di Beconi che vincono con un rotondo 3-0 contro la Mazzoni di Fagnoni dimostrando ancora miglioramenti rispetto alla regular season del campionato

CALCIO FEMMINILE

Un 6-0 che fa male, ma deve servire da monito. Il peggior Real Aglianese della stagione perde 6-0 ad Alessandria, nell’11° nonché terz’ultima giornata di ritorno del campionato femminile nazionale di serie B, girone A.

VOLLEY SERIE D

Lo stop delle feste pasquali ha riportato serenità e tranquillità e la giovane squadra di Claudio Caramelli gioca, finalmente, un bel match contro le forti pratesi di Lazzarini che pur lottando,soprattutto nella seconda parte della gara, non riescono ad osteggiare la gran serata delle fuxia blu capitanate da Vezzosi.

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle

DOCUMENTARIO

Sull’onda del successo di critica e pubblico ottenuto nel 2014, il film verrà proposto giovedì 16 aprile alle ore 21.15 al Cinema Roma (Via Laudesi, 6). Presenti in sala il regista e Germano Pacelli, pistoiese protagonista del film, nato a Maresca e partigiano

TEATRO

Domenica 19 aprile in programma "Scalpiccii sotto i platani", un intenso lavoro di teatro civile, dedicato alla strage di Sant'Anna di Stazzema ed ora proposto in occasione del 70° anniversario della Liberazione

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle

RASSEGNA CORTOMETRAGGI

L'8 aprile avverrà la Cerimonia di apertura del Festival, alle 21 con proiezione di "Ricordo di un partigiano" di C. A. Biazzi con F. Freda e "Quel giorno in Padule" realizzato dagli studenti dell'Ist. Caponnetto di Monsummano

MOSTRA

Sabato 11 Aprile 2015 alle ore 17.00 si inaugurerà, nella sede del MAM'S ( Museo Arte Marche Sassoferrato ) sede della Galleria Civica d’Arte Contemporanea "Giovan Battista Salvi", la nuova personale dell'artista pistoiese Rossella Baldecchi dal titolo "Anima mundi"

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle

CONVEGNO

Come valorizzare e promuovere il territorio attraversato dalla Ferrovia Porrettana? E' questo l'obiettivo del convegno La ferrovia transappenninica che si svolgerà mercoledì 1 aprile a partire dalle 9.30 nella sala Maggiore del Palazzo comunale

Tu pensi che possa cambiare qualcosa?. . . .
Una .....
Da lontano si stagliava nella leggera foschia, l'antica .....
Quel giorno passò rapidamente e nel cielo vespertino, .....
L'ultima bottiglia
di champagne
si diffonde nell'aria
in .....
Confcommercio Montecatini Terme organizza per il mese di Maggio .....
Salve,
sono una traduttrice di formazione universitaria con .....
Cerco lavoro nella cucina di un ristorante: cosa devo sapere .....
Confcommercio Montecatini Terme organizza per il mese di marzo .....
SERRAVALLE
San Lodovico di Tolosa: il santo che salvò due volte Serravalle

9/5/2012 - 16:04

E’ stato da poco presentato il progetto di restauro dello splendido San Lodovico di Tolosa di Donatello, capolavoro in bronzo conservato presso il Museo dell’Opera di Santa Croce a Firenze; l’iniziativa è inserita in un’ampia campagna di restauri in attesa della mostra sulla scultura rinascimentale prevista nel capoluogo toscano per il 2013.
C’è un altro monumento, tuttavia, che rappresenta il giovane santo e che merita di essere ricordato non solo per il suo valore artistico, ma anche e soprattutto per quello affettivo: è la statua di San Lodovico esposta all’interno della Chiesa di Santo Stefano a Serravalle Pistoiese, attribuita dalla storica dell’arte Fiamma Domestici a Benedetto Buglioni (artista formatosi presso Andrea della Robbia e autore, tra l’altro, di alcuni ornamenti del fregio dell’Ospedale del Ceppo di Pistoia).
L’opera, restaurata dalle allieve dell’Opificio delle Pietre Dure, è particolarmente cara agli abitanti di Serravalle Pistoiese. Poche persone, del resto, sono devote al loro santo protettore come questa popolazione, per i quali San Lodovico di Tolosa non è un semplice nome sul calendario, ma l’identità e l’essenza stessa della comunità.
Alle spalle del Santo vi è una graziosa leggenda che narra come, nella seconda metà del XIII secolo, un bambino forestiero costretto a chiedere la carità avesse trovato ospitalità presso il castello di Serravalle. Quel bambino altri non era che Lodovico D’Angiò (1274-1297), figlio del re di Francia che, dopo aver rinunciato al trono a favore del fratello Roberto, indossò il saio francescano divenendo prima Vescovo e poi, dopo la morte avvenuta ad appena 23 anni, Santo. Egli si sarebbe ricordato della generosità degli abitanti di Serravalle quando, nel 1306, rispose alle loro preghiere salvandoli dal saccheggio dei Lucchesi, che avevano appena finito di razziare Pistoia. Secondo la leggenda, il Santo apparve sugli spalti del castello avvolto da una nube splendente, con una spada fiammeggiante in una mano e il pastorale nell’altra; i Lucchesi furono effettivamente respinti e Serravalle, riconoscente, fece di San Lodovico il proprio patrono, appellandosi a lui in tutti i momenti di difficoltà. Si dice che il Santo abbia salvato Serravalle anche durante la Seconda Guerra Mondiale, quando impedì la detonazione del treno carico di esplosivo che i tedeschi in ritirata volevano usare per distruggere il paese.
La ricorrenza del benevolo Santo viene celebrata solennemente ogni 19 agosto, anniversario della sua morte; da sette secoli, la tradizione si rinnova con la partecipazione affettuosa di tutta la popolazione, che da generazioni coltiva nei confronti di San Lodovico una devozione vivissima.
Giorno dopo giorno, il profondo legame che unisce Serravalle Pistoiese a San Lodovico continua ad essere testimoniato dalla bella statua di Benedetto Buglioni, che presenta il Vescovo con guanti e mitria, mentre il piviale ricopre l’abito francescano; con il braccio sinistro il Santo trattiene amorosamente il modellino del paese circondato dalle sue mura. Il messaggio è chiaro: nessuno oserà attaccare la città, finché questa sarà custodita da San Lodovico.
 
di Elisa De Montis

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: