Skin ADV
La Voce di Pistoia
  • 02:07 - 02/7/2015
  • 260 utenti online
  • 18172 visite ieri
  • [protetta]
  • Cerca:
In evidenza:  
CALCIO

Questa mattina presso l'Hotel Patria è stato firmato il rinnovo dell’accordo di collaborazione con Vannucci Piante, main sponsor ufficiale della Pistoiese dal 1994

PODISMO

La seconda edizione di Corri per Alice, organizzata dall'Associazione Lotta Ictus Celebrale di Pistoia in collaborazione con la Podistica Quarrata, ha riscosso un grande successo visto che circa 270 podisti si sono presentati al via in ieri sera in Piazza Risorgimento a Quarrata

PISTOIA-ABETONE ULTRAMARATHON

È Matteo Lucchese, trentacinquenne in forza alla Val Montone Adventure di Forlì, il trionfatore della quarantesima edizione della Pistoia-Abetone Ultramarathon 50km. L'atleta romagnolo ha centrato il bersaglio grosso al secondo tentativo grazie ad una condotta di gara perfetta dal punto di vista tattico.

PODISMO

Ad un giorno dalla chiusura delle iscrizioni le adesioni hanno già superato quelle del 2014. Si tratta del settimo record consecutivo.Top runners, fedelissimi e vecchie glorie nel ricco parco partenti della quarantesima edizione

BASKET

L'A.S. Pistoia Basket 2000 Giorgio Tesi Group comunica che, in data odierna, è stato esercitato il diritto di riscatto nei confronti della società Virtus Siena per l'atleta Luca Severini

CLUB SCHERMA AGLIANA

Alison Staino coglie uno splendido quinto posto nella “Maratona di fioretto” di Parigi - cui erano ammesse oltre 200 giovani  fiorettiste provenienti da ogni parte del mondo - e Matilde Biagiotti ottiene un piazzamento di prestigio piazzandosi tra le prime sedici fiorettiste italiane nella prova finale dei Campionati Italiani Assoluti di scherma svoltisi a Torino

MTB

Un'altra edizione da record, un'altra giornata di sport, amicizia e valori. Il gruppo ciclistico Avis Bike Pistoia, organizzatore della Granfondo Pissei Edita Pucinskaite può ritenersi davvero soddisfatto

BASKET

L'A.S. Pistoia Basket 2000 Giorgio Tesi Group comunica che, in data odierna, è stato raggiunto un accordo di durata biennale con Vincenzo Esposito, il quale assume dunque la guida tecnica della prima squadra

ECOMUSEO

Tante iniziative nei mesi di luglio e agosto. A fine luglio appuntamento con la world music di Itinerari Musicali

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle

PISTOIA FESTIVAL

L’estate pistoiese si apre all’insegna della cultura, della musica e dell’intrattenimento per tutti, con il programma del Pistoia Festival che, con iniziative – numerosissime e di qualità - animerà la città per tre mesi

LIBRI

Disponibile on line e nelle edicole “Una sfida lunga 40 anni”, il libro celebrativo scritto da Cristiano Rabuzzi e Franco Ballati

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle.

MOSTRE

I prossimi eventi legati ai musei comunali si svolgeranno giovedì 25 giugno al museo Civico e sabato 27 giugno a palazzo Fabroni. Gli appuntamenti saranno dedicati all’approfondimento dei temi trattati dalle mostre in corso nelle due gallerie

LIBRI

India – Complice il silenzio è la testimonianza di un’esperienza,come la chiamava Moravia, “l’esperienza dell’India”. Come ogni libro di poesia questo libro è una testimonianza spirituale

ESTASI VISIVE
di Simone Magli

Dopo averci offerto una panoramica su Pistoia, la nostra città, Simone Magli sceglierà e vi proporrà delle foto più generiche scattate nel suo quotidiano: dettagli e immagini associati a un titolo che avrà il compito di definirle e rafforzarle

Cosa potrà salvarci, cosa ci sarà che possa sbocciare .....
Tu pensi che possa cambiare qualcosa?. . . .
Una .....
Da lontano si stagliava nella leggera foschia, l'antica .....
Quel giorno passò rapidamente e nel cielo vespertino, .....
Per un FISCO piu' Giusto e piu EQUO
VIENI AL .....
Sei uno studente d’inglese e/ o vorresti imparare questa lingua .....
Cerco collaboratore/ trice da inserire in erboristeria, inizialmente .....
Cucina biologica, volersi bene anche a tavola!
Nasce BioChef .....
SERRAVALLE
San Lodovico di Tolosa: il santo che salvò due volte Serravalle

9/5/2012 - 16:04

E’ stato da poco presentato il progetto di restauro dello splendido San Lodovico di Tolosa di Donatello, capolavoro in bronzo conservato presso il Museo dell’Opera di Santa Croce a Firenze; l’iniziativa è inserita in un’ampia campagna di restauri in attesa della mostra sulla scultura rinascimentale prevista nel capoluogo toscano per il 2013.
C’è un altro monumento, tuttavia, che rappresenta il giovane santo e che merita di essere ricordato non solo per il suo valore artistico, ma anche e soprattutto per quello affettivo: è la statua di San Lodovico esposta all’interno della Chiesa di Santo Stefano a Serravalle Pistoiese, attribuita dalla storica dell’arte Fiamma Domestici a Benedetto Buglioni (artista formatosi presso Andrea della Robbia e autore, tra l’altro, di alcuni ornamenti del fregio dell’Ospedale del Ceppo di Pistoia).
L’opera, restaurata dalle allieve dell’Opificio delle Pietre Dure, è particolarmente cara agli abitanti di Serravalle Pistoiese. Poche persone, del resto, sono devote al loro santo protettore come questa popolazione, per i quali San Lodovico di Tolosa non è un semplice nome sul calendario, ma l’identità e l’essenza stessa della comunità.
Alle spalle del Santo vi è una graziosa leggenda che narra come, nella seconda metà del XIII secolo, un bambino forestiero costretto a chiedere la carità avesse trovato ospitalità presso il castello di Serravalle. Quel bambino altri non era che Lodovico D’Angiò (1274-1297), figlio del re di Francia che, dopo aver rinunciato al trono a favore del fratello Roberto, indossò il saio francescano divenendo prima Vescovo e poi, dopo la morte avvenuta ad appena 23 anni, Santo. Egli si sarebbe ricordato della generosità degli abitanti di Serravalle quando, nel 1306, rispose alle loro preghiere salvandoli dal saccheggio dei Lucchesi, che avevano appena finito di razziare Pistoia. Secondo la leggenda, il Santo apparve sugli spalti del castello avvolto da una nube splendente, con una spada fiammeggiante in una mano e il pastorale nell’altra; i Lucchesi furono effettivamente respinti e Serravalle, riconoscente, fece di San Lodovico il proprio patrono, appellandosi a lui in tutti i momenti di difficoltà. Si dice che il Santo abbia salvato Serravalle anche durante la Seconda Guerra Mondiale, quando impedì la detonazione del treno carico di esplosivo che i tedeschi in ritirata volevano usare per distruggere il paese.
La ricorrenza del benevolo Santo viene celebrata solennemente ogni 19 agosto, anniversario della sua morte; da sette secoli, la tradizione si rinnova con la partecipazione affettuosa di tutta la popolazione, che da generazioni coltiva nei confronti di San Lodovico una devozione vivissima.
Giorno dopo giorno, il profondo legame che unisce Serravalle Pistoiese a San Lodovico continua ad essere testimoniato dalla bella statua di Benedetto Buglioni, che presenta il Vescovo con guanti e mitria, mentre il piviale ricopre l’abito francescano; con il braccio sinistro il Santo trattiene amorosamente il modellino del paese circondato dalle sue mura. Il messaggio è chiaro: nessuno oserà attaccare la città, finché questa sarà custodita da San Lodovico.
 
di Elisa De Montis

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: